I segnali dell'aggressività nel cane adulto cucciolo Francavilla montesilvano ortona pescara





ASD Cinotecnica Francavilla al mare

I segnali dell'aggressività nel cane.

Questo è il primo di una lunga serie di video che ho intenzione di pubblicare riguardanti l’addestramento cani . In questo video vediamo i segnali dell'aggressività in un cane. Per poter prevedere un atto di aggressione bisognerà conoscere e riconoscere praticamente questi segnali nel cane. Bisognerà sapere quali possano essere i segnali allarmanti anche in funzione della sequenza e concatenazione di essi. Sicuramente il cane più pericoloso è il cane esperto. Il cane che ha già morso e quindi ci manderà meno segnali prima dell'aggressione. Il cane esperto passerà direttamente all'attacco senza avvisarci prima con segnali che noi possiamo riconoscere. In questo video, oltre a vedere i segnali che il cane invia per mostrarci tutta la sua aggressività, vedremo anche varie tipologie di cani. Il cane che aggredisce ed è sicuro di sé. Vedremo anche il cane che passa direttamente all'azione senza minimamente avvisarci. Quest'ultimo tipo è il cane esperto.
Il cane ogni volta che morde impara qualcosa di nuovo. Il cane matura l'idea di mordere in molto tempo. Ogni volta che noi ignoriamo i suoi segnali di aggressività (che non sono necessariamente il ringhio, far vedere i denti oppure lo sguardo fisso) il nostro amico a quattrozampe potrebbe maturare l'idea di poterci successivamente aggredire. Ogni segnale di capobranco ignorato potrebbe farci perdere il nostro rango privilegiato di capo. Questi segnali importantissimi saranno trattati in seguito in questo sito. Tratteremo il problema di come avvicinare un cane aggressivo. Come educare un cane per prevenirne l'aggressività. Vedremo quali sono i mezzi più appropriati (senza nessuna violenza) per potersi far riconoscere capo dal nostro cane.

Questo pit bull ha lo sguardo fisso, è proteso in avanti pronto a scattare.


I segnali di aggressività sono:

  1. pupille dilatate;
  2. denti ben visibili;
  3. muso contratto;
  4. sguardo fisso;
  5. drizzare il pelo;
  6. coda dritta e ferma a bandiera;
  7. corpo proteso in avanti pronto ad attaccare;
  8. nel caso il cane aggressivo sia anche molto pauroso bisognerà aggiungere anche i segnali di paura, questi ultimi verranno trattati in un altro video (in preparazione).

Video sui segnali dell'aggressività nel cane. PRIMA PARTE

BUONA VISIONE!!!! e NON DIMENTICARTI di controllare questo sito spesso per altri video.

Fai click sul video:
PER VEDERE SU UN'ALTRA PAGINA CLICCA QUI


Cosa fare per riconoscere e curare un cane aggressivo? Nel prossimo video vedremo che i segnali dell'aggressività sono presenti già da cucciolo. Vedremo come sono e come riconoscerli. Vedremo un cane di razza corso molto aggressivo curato e guarito completamente. Questo e tanto altro nei prossimi video.



Video sui segnali dell'aggressività nel cane SECONDA PARTE.

Questa settimana inserirò un altro video dove si vedranno altri segnali di aggressività.

Educare un cane significa migliorarne il comportamento attraverso il nostro comportamento.

Quando ti avvicini ad un cane aggressivo dovrai migliorarlo con il tuo comportamento. Ma per migliorarlo dovrai immediatamente riconoscere i segnali che il cane ti invia.
Nel video che segue avremo modo di osservare un cucciolo molto timoroso avvicinato dall’istruttore in presenza dei proprietari. Questo cucciolo sembra quasi cerchi aiuto e rifugio oltre la rete di sicurezza dove sono rimasti i proprietari ad osservare.
Gli atteggiamenti di paura che potrebbero sfociare in aggressività si vedono già a questa tenera età. Infatti, questo cucciolo, soltanto nel vedere avanzare un estraneo inoffensivo manifesta molti segnali di paura dimostrando una difesa del territorio molto marcata.

I segnali di aggressività e paura sono:

  1. alza il pelo e indietreggia tenendo la coda bassa in mezzo alle gambe e parallela all’addome;
  2. si schiaccia sul terreno quasi a volersi nascondere;
  3. indietreggia emettendo ringhi e abbai acuti quasi a voler chiedere aiuto al branco;
  4. drizza il pelo.

Probabilmente questo cucciolo è stato spaventato nel suo ambiente di provenienza e se non venisse a contatto subito con gli istruttori giusti potrebbe diventare molto aggressivo. Quando il tono dell’abbaio e del ringhio è acuto e ad intermittenza con periodi brevi il cane ha paura di non poter sostenere una minaccia e un eventuale attacco. Bisogna tranquillizzarlo e fargli capire che si sbaglia.
È bene che il cucciolo faccia esperienze positive con istruttori capaci e senza ricevere alcun trauma che possa creargli una traccia mnemonica negativa. Infatti questa “traccia o ricordo negativo” potrebbe essere ricordata in altre occasioni anche a distanza di anni. Il ricordo di traumi potrebbe scatenare improvvisamente atti aggressivi anche molto violenti. Un cucciolo, cresciuto con atteggiamenti molto rigidi nell'ambito familiare, potrebbe essere aggressivo prima con i suoi conspecifici, poi con gli elementi al di fuori del suo branco ed infine anche con gli elementi del suo stesso branco. Gran parte del carattere del cane si crea nella famiglia di origine. Un comportamento giusto non può che giovare al carattere del cucciolo. Anche un cucciolone di poco più anziano, può esercitare la funzione di maestro e tramite l’invito al gioco, può insegnare all'altro soggetto ad essere meno pauroso e quindi meno aggressivo. Tramite il gioco si stabilisce il rango nella gerarchia. Ognuno dei due cuccioli, senza atti estremamente aggressivi, stabilisce chi è il più forte. Quando due cani interagiscono giocando, ognuno impara qualcosa dall’altro. Il gioco viene usato, a volte, per imporre la propria dominanza, a volte per imparare ma sempre per conoscersi.

Consigli e regole in questo video:

  1. insegnate giocando e giocate insegnando. Assolutamente nessun condizionamento forzato;
  2. attenzione alle tracce mnemoniche negative soprattutto nei primi mesi di vita (fino a 18 mesi);
  3. insegnate al vostro cane a lasciarsi toccare anche da estranei;
  4. insegnare al cane tramite le esperienze di un altro cane. Entrambi ne trarranno enormi benefici
  5. educare un cane significa migliorarne il comportamento attraverso il nostro comportamento

Video sui segnali dell'aggressività nel cane TERZA PARTE.

Se è vero che le persone imparano dall’esperienza degli altri cosa c’è di meglio che imparare da un video dove si vedono chiaramente i nostri cani che interagiscono tra di loro. E poi quando le azioni sono avvalorate dai risultati tutto funziona.

Consigli e regole in questo video:

  1. per far incontrare due cani bisogna conoscerli bene e in particolare conoscerne il sesso, l'età, la razza e il carattere dei due soggetti;
  2. attenzione a non far fare al nostro cane esperienze violente e traumatiche perché in ogni esperienza il cane impara a mordere diventando sempre più bravo ed esperto;
  3. i cani guardano più la sostanza che la forma;
  4. il centro di interesse del cane é quasi sempre rivolto verso il terreno;
  5. quando i cani si incontrano controllano il sesso, lo stato d'animo, i cambiamenti ormonali e cercano di capire, tramite il fiuto, cosa ha sentito l'altro cane nella zona circostante;
  6. il cane più aggressivo e dominante dovrà entrare nel territorio dell'altro
  7. attenzione a non far fare al nostro cane esperienze violente e traumatiche (traccia mnemonica negativa) perché in ogni esperienza il cane impara a mordere diventando sempre più bravo;


DOVE SIAMO? per la piantina clicca qui'

Se ti è piaciuta questa pagina ci faresti cosa gradita se la condividessi sui tuoi social network preferiti grazie.


VAI ALL'INIZIO PAGINA